Pacchioni Aude (Mimma) (1926-)

piccola_aude-pacchioni_anni-cinquanta
COGNOME Pacchioni
NOME Aude
DATA DI NASCITA 1926
LUOGO DI NASCITA Soliera
DATA DI MORTE
LUOGO DI MORTE
STATO CIVILE
TITOLO DI STUDIO Licenza di avviamento professionale
PROFESSIONE impiegata
APPARTENENZA POLITICA comunista
ISCRIZIONE A UN PARTITO Partito comunista italiano
ORGANIZZAZIONE SINDACALE Cgil: Federterra
LUOGHI DI ATTIVITÀ Modena
 
PROFILO BIOGRAFICO

Aude Pacchioni è nata a Soliera nel 1926, da una famiglia di piccoli contadini. Dopo aver terminato gli studi e conseguito la licenza di "avviamento" professionale, trovò lavoro come impiegata in una fabbrica. Il suo impegno politico maturò durante la Resistenza, quando, ancora giovanissima, fu attiva nella brigata Diavolo, con il nome di battaglia di "Mimma".

Iscritta al Partito comunista già all'indomani della liberazione, ne diresse la sezione femminile nel suo Comune di origine, Soliera. Contestualmente, iniziò la sua militanza nell'Unione Donne Italiane e nel 1948 entrò al sindacato.

Tra il 1948 e il 1953, Aude lavorò come funzionaria alla Confederterra, occupandosi in particolare delle donne contadine. In quegli anni, organizzò le lotte delle mondine per ottenere gli asili nido e promosse esperienze innovative di nidi auto-organizzati nelle campagne. Prese parte, inoltre, alle battaglie per la sistemazione delle case coloniche,  che vedevano in prima fila le donne mezzadre.

Conclusa l'esperienza sindacale, nel 1954 Aude assunse la direzione dell'Udi provinciale di Modena, che mantenne fino al 1960. Nel 1956, fu eletta al Consiglio comunale di Modena tra le fila del Pci e nel 1960 assunse l'incarico di Assessore ai Servizi sociali e infanzia.

Come amministratore, si occupò ad ampio raggio dei servizi per l'infanzia, supervisionando la gestione delle colonie estive e promuovendo nuove esperienze come il campeggio per le ragazze. Fu, poi, in prima fila nella realizzazione del primo asilo nido comunale di Modena, che aprì le porte nel 1969, in anticipo rispetto alla legge nazionale che solo nel 1971 attribuì le competenze agli enti locali. A lei si deve anche la costruzione della prima Casa Albergo per anziani, aperta sempre nel 1969.

Negli anni Settanta, Aude assunse la Presidenza degli Istituti ospedalieri; negli anni Ottanta fu nuovamente Assessore al Bilancio poi al Patrimonio.

Attualmente è Presidente dell'Anpi provinciale di Modena.

 
FONTI E BIBLIOGRAFIA

Fonti orali

  • Intervista collettiva effettuata da Eloisa Betti a Modena il 03/05/2017.

Bibliografia

  • Daniela dell’Orco, Nora Sigman, Eredità rivelate. Le donne nelle amministrazioni locali modenesi, 1946-1960, Modena, Poligrafico Mucchi, 2000.
  •  Democrazia, cittadinanza e sviluppo economico, a cura di Stefano Magagnoli, Nora Sigman, Paolo Trionfini, Roma, Carocci, 2004.

Fonti iconografiche

  • Immagine del profilo: Archivio personale Aude Pacchioni Modena.
 
IMMAGINI
 
LINK
CREDITS
scheda compilata da: Eloisa Betti